Come attivare una sim

Che sia un nuovo numero o un numero già esistente: gli operatori hanno ovvio interesse ad acquisire nuova clientela e quando si tratta soprattutto di sottrarla ad altri, c’è quasi sempre una promozione di benvenuto dietro l’angolo. Ma come attivare una sim, ovvero una scheda prepagata con nuovo numero?

Vodafone, Tim, Wind, Tre: qualunque sia il gestore di appartenenza, le schede vengono vendute singole oppure assieme ai cellulari ed é il rivenditore che si occupa dell’attivazione. In negozio lasciamo infatti una fotocopia di uno nostro documento di identità e del codice fiscale ed entro 48 ore solitamente la sim é attiva. Cosa succede se questo non avviene, oppure troviamo in casa una sim non attiva? Come attivarla?

Come detto in apertura, é il negoziante che provvede ad attivare la nuova sim. Per cui se entro 48 ore non é ancora attiva é probabile che il negoziante non abbia ancora avuto il tempo di inserire i nostri dati anagrafici e quindi di attivare la scheda. in questo caso quindi non ci resta che telefonare al negoziante per accertarcene e per chiedere entro quanto tempo la procedura sarà portata a termine. Ripetiamo: solitamente occorrono 48 ore, ma in particolari periodi (specialmente quelli promozionali), quando si hanno molte sim da attivare, é probabile che il negoziante ci metta un po’ di tempo in più.

Abbiamo trovato in casa una sim, risulta non attiva o abilitata solo a chiamate di emergenza? Siccome é il negoziante ad attivarla, é probabile che la sim sia stata attivata ed é in realtà scaduta. Per verificarlo é sufficiente chiamare il customer care del gestore e fornire il seriale della sim (quello che inizia con 89).

LEGGI ANCHE COME ATTIVARE LA SCHEDA WIND!

Articolo pubblicato in Settimocell » Guide » Guide cellulari e tablet

Commenti