Come sbloccare iPhone 3GS

Se abbiamo acquistato l’iPhone 3GS all’estero, è probabile che sia bloccato, ovvero che sia in grado di funzionare soltanto con determinate SIM card. Per sbloccare gratis l’iPhone 3GS con il sistema operativo iOS 5.1.1 dobbiamo necessariamente effettuare il Jailbreak del melafonino e sbloccare quindi la BaseBand, ovvero la sua parte telefonica.

Il procedimento non è particolarmente complicato, tuttavia desideriamo ricordare che lo sblocco dell’iPhone non è supportato ufficialmente da Apple e comporta l’annullamento immediato della garanzia. Per questo motivo, la redazione di SettimoCell non si assume alcuna responsabilità a riguardo.

Prima di tutto, scarichiamo nel nostro PC il file IPSW relativo al firmware iOS 5.1.1. Aggiorniamo quindi il software iTunes all’ultima versione e scarichiamo l’utility Absinthe (disponibile sia per Windows che per Mac). Una volta terminato il download, estraimo tutto il contenuto del file ZIP compresso in una nuova cartella, avviamo Absinthe, colleghiamo l’iPhone 3GS al PC tramite il cavo dati USB fornito in dotazione e facciamo clic sul pulsante Jailbreak. Attendiamo qualche minuto per il termine dell’operazione e, non appena comparirà la scritta “Done! Enjoy”, possiamo scollegare l’iPhone 3GS dal PC. Tutto fatto, ora il nostro melafonino è sbloccato!

Ricordiamo che l’iPhone 3GS è uno smartphone caratterizzato dalle dimensioni di 115.5 x 62.1 x 12.3 mm, un peso complessivo di 135 grammi e un display multi touch capacitivo da 3.5 pollici con risoluzione di 320 x 480 pixel, profondità di 16 milioni di colori e trattamento protettivo Gorilla Glass. Il processore ha una frequenza operativa di soli 600 Mhz, la memoria RAM è di 256 MB, la ROM ammonta a 8 GB (non espandibile in alcun modo) e sulla scocca posteriore è presente una fotocamera da 3 Megapixel con autofocus e geo-tagging.

Migliori offerte Adsl del momento