Come formattare la microsd

In questi ultimi anni le schede di memoria di tipo microSD hanno avuto un vero e proprio boom di vendite, grazie alla popolarità sempre più forte degli smartphone Android. Molti di questi infatti hanno uno slot per le schede microSD, in modo da poter espandere a piacimento lo spazio d’archiviazione delle applicazioni, giochi e file multimediali. Siamo partiti da 1 GB e siamo arrivati ad oggi, in cui é possibile acquistare addirittura micro SD da 64 GB.

Ma come facciamo a formattare la microsd? Se siamo in possesso di uno smartphone Android, possiamo farlo comodamente dal cellulare semplicemente facendo tap sull’icona delle “Impostazioni” e selezionando le voci “Memoria” e “Formatta scheda microSD”.

Come tutte le schede di memoria, anche le microSD possono avere dei rallentamenti quando sono presenti tanti file, come giochi e applicazioni. Può capitare inoltre che una scheda microSD abbia dei settori danneggiati, e l’unica soluzione consiste nella formattazione completa della scheda.

Se stiamo utilizzando un PC equipaggiato con il sistema operativo Windows 7, possiamo utilizzare l’utility integrata per formattare la scheda microSD. Prima di tutto però dobbiamo inserire la scheda in un adattatore, visto che le sue dimensioni ridotte non garantiscono la compatibilità con i lettori di memory card in commercio. Apriamo quindi le Risorse del Computer, facciamo clic con il tasto destro del mouse sull’icona della scheda microSD e selezioniamo la voce “Formatta“.

Nella maggior parte dei casi, l’utility integrata di Windows 7 è più che sufficiente per formattare la scheda microSD. Ma nel caso ci dovessero essere dei problemi durante l’operazione di formattazione, magari per la presenza di molti settori danneggiati, allora è meglio utilizzare il software gratuito SD Formatter, disponibile per il download dal sito ufficiale dello sviluppatore e compatibile sia con i PC Windows che Mac.

Migliori offerte Adsl del momento