Asus Vivo Tab recensione caratteristiche

Asus Vivo Tab era stato annunciato ufficialmente per la prima volta nel corso della fiera Computex 2012 di Taipei, ma soltanto adesso durante la fiera IFA 2012 di Berlino i dirigenti dell’azienda taiwanese hanno svelato tutti i dettagli a riguardo.

Confermate le caratteristiche tecniche trapelate soltanto qualche mese fa, a partire dalla presenza del sistema operativo della casa di Redmond Windows 8 e il chipset Intel Atom Clover Trail che promette buone prestazioni e un ridotto consumo energetico, in modo quindi da prolungare l’autonomia in generale. Vediamo di scoprire in questa recensione tutti i dettagli sull’Asus Vivo Tab.

Basato sul processore Intel Atom di nuova generazione, Asus Vivo Tab è un tablet PC equipaggiato con il sistema operativo Windows 8 e che in un attimo può essere convertito in un PC netbook. Come? E’ semplice, basta infatti collegare la tavoletta digitale alla docking station provvista di tastiera fisica con tasti ad isola, touchpad per il controllo del puntatore del mouse e porte dati USB 2.0 aggiuntive. Nella stessa docking station è presente anche una batteria secondaria, grazie alla quale viene raddoppiata l’autonomia del prodotto. Una soluzione già vista nel mondo Android, e che ora viene ampliata nel mercato dei tablet Windows 8.

La memoria RAM del tablet ammonta a 2 GB, la ROM è di 64 GB e in dotazione c’è anche una stilo touch capacitiva Wacom con il riconoscimento di ben 1024 livelli di pressione, per una massima precisione con la scrittura a mano libera. Il display Super IPS+ ha una diagonale di 11.6 pollici e la risoluzione di 1366 x 768 pixel, e sulla scocca posteriore possiamo trovare una fotocamera da 8 Megapixel. Non manca poi il chip NFC e la webcam frontale da 2 Megapixel.

Al momento non sono ancora noti i dettagli sul prezzo e l’uscita in Italia dell’Asus Vivo Tab, ma ci aspettiamo che il tablet arrivi nei negozi del Bel Paese verso ottobre o novembre.

Migliori offerte Adsl del momento