Come disattivare una scheda Wind

Abbiamo trovato nel nostro portafoglio una sim della quale ci eravamo scordati dell’esistenza, oppure la nostra sim é proprio lì davanti a noi e abbiamo deciso di disfarcene? Qualunque sia il motivo della nostra decisione, vediamo insieme come disattivare una scheda Wind e liberarci quindi di quel numero di telefono!

Come sappiamo, con tutte le schede solitamente sono necessario 12 mesi, senza che sia effettuata alcuna ricarica, trascorsi questi 12 mesi la sim sarà automaticamente disattivata. Se non vogliamo aspettare i 12 mesi invece, dobbiamo procedere con la sospensione della sim sin da subito, vediamo insieme come fare!

È  sufficiente telefonare il numero gratuito 155, parlare con un operatore e chiedere di sospendere la sim, anche se non sono ancora trascorsi 12 mesi dall’ultima ricarica. In questo caso potremo decidere anche di riattivarla entro dodici i mesi, trascorsi i quali la scheda sarà irrimediabilmente disattivata.

E se sulla sim é presente del denaro? Se sulla scheda abbiamo credito, che sia frutto di ricarica pura (e quindi non bonus), l’importo può essere interamente rimborsato nelle seguenti modalità:

accredito su altra sim Wind, in caso di disattivazione trascorsi 12 mesi dall’ultima ricarica. In tal caso questo é l’unico metodo di restituzione del traffico.
– se invece il nostro numero é stato disattivato in seguito a portabilità verso altro gestore, possiamo chiedere la restituzione del traffico su altra numerazione Wind, con bonifico, assegno di traenza.

Ecco il modulo pdf da scaricare e compilare per chiedere la restituzione del credito. Inviamo, unitamente a una fotocopia della carta di identità e del codice fiscale, tramite raccomandata a:

Wind Telecomunicazioni
Casella Postale 14155
Ufficio Postale Milano 14155
20152 Milano (MI)

Entro due tre mesi riceveremo il rimborso del credito residuo.

Migliori offerte Adsl del momento