Come disdire H3G con decreto Bersani

Le offerte dei vari gestori sono tantissime e non di rado si arriva alla conclusione di cambiare gestore oppure interrompere il contratto con l’attuale compagnia: in questo caso dobbiamo inviare una lettera di disdetta, poiché secondo il decreto Bersani gli utenti non sono più obbligati a rimanere con gli operatori di telefonia e i contratti devono prevedere il diritto di recesso in qualsiasi momento e senza spese non giustificate.

Come previsto dal decreto inoltre, gli operatori non possono imporre un obbligo di preavviso superiore a 30 giorni. Come disdire un contratto con H3G quindi? Occorre mandare una raccomandata con ricevuta A/R che abbia delle caratteristiche e delle connotazioni precise.


Possiamo trovare il modulo pdf da stampare qui, compiliamolo sostituendo le parti in rosso con i nostri dati, stampiamolo e inviamolo via raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo indicato. La nostra USIM sarà disattivata entro 30 giorni dal ricevimento della raccomandata.

Grazie al decreto Bersani del 2007 nulla è dovuto per quanto riguarda la disattivazione del servizio/abbonamento/sim, ma se nel nostro contratto é prevista la dotazione di un cellulare (come non di rado avviene con H3G), potrebbe essere necessario restituirlo oppure pagare una somma di denaro per riscattarlo.

Finora abbiamo visto il caso in cui vogliamo fare disdetta e non attivare più nessun altro tipo di abbonamento, ma nel caso in cui vogliamo disdire Tre per passare a un nuovo operatore, non dovremo fare nulla: si occuperà di tutto il nostro nuovo gestore, sia della disdetta che del passaggio. Infatti durante la procedura di acquisto, il nuovo operatore ci domanderà, oltre ai nostri dati personali, anche quelli del contratto con Tre e ci proporrà di occuparsi gratuitamente della disdetta del vecchio contratto.

Migliori offerte Adsl del momento