Come spostare le applicazioni Android su SD

Una delle cose più belle del sistema operativo mobile Android di Google è poter installare in maniera pratica e veloce ogni genere di gioco e applicazione semplicemente utilizzando il Play Store (ex Android Market), un marketplace fornito con centinaia di migliaia di programmi di ogni genere, sia gratuiti che a pagamento.

Purtroppo ci siamo fatti prendere la mano e adesso abbiamo installato fin troppe applicazioni, tanto che la memoria del nostro smartphone è praticamente piena! Per liberarla possiamo fare essenzialmente due cose: cancellare le app che non utilizziamo più, oppure spostarne alcune sulla scheda di memoria micro SD. Vediamo quindi come spostare le applicazioni Android su SD.

La maggior parte delle applicazioni presenti nel Play Store possono essere installate senza problemi nella scheda microSD esterna, garantendo così un minor consumo della memoria flash interna. Purtroppo però, molte volte queste stesse applicazioni, nonostante siano compatibili con la scheda microSD, subito dopo il download dal Play Store vengono installate automaticamente nella memoria interna. Dobbiamo quindi rimediare a questa situazione manualmente se non vogliamo che la memoria interna del nostro telefono si riempia del tutto.

Prima di tutto, dobbiamo assicurarci di avere uno smartphone con installato almeno il sistema operativo Android 2.2 Froyo o superiori. Versioni precedenti, come Android 2.1, non supportano infatti lo spostamento delle applicazioni dalla memoria interna alla scheda microSD.

Facciamo tap su Impostazioni, quindi selezioniamo la voce Applicazioni, Gestisci Applicazioni ed infine scegliamo il nome dell’applicazione o del gioco che abbiamo intenzione di spostare sulla scheda di memoria. Nel caso l’opzione sia disponibile, potremo premere il pulsante “Sposta in schede SD“. Al termine dell’opzione, il pulsante cambierà in “Sposta in telefono“, da cliccare soltanto se desideriamo spostare l’app dalla scheda microSD alla memoria interna (utile nel caso ci siano problemi di compatibilità).

Articolo pubblicato in Settimocell » Guide » Guide Android

Commenti