Cosa fare se l’iPhone si impalla

Nessuno è perfetto, e anche il popolare melafonino di tanto in tanto si può bloccare per qualche ragione hardware o software. C’è da dire che il sistema operativo Apple iOS è molto stabile di suo, quindi è difficile che avvengano dei crash improvvisi, tuttavia è sempre bene sapere in anticipo che cosa bisogna fare nel caso l’iPhone si impalla.

Prima di tutto, sappiamo benissimo che non si tratta di una domanda banale poichè per sbloccare l’iPhone non è molto semplice seguire il rimedio tradizionale di rimuovere la batteria, visto che quest’ultima non si può togliere con facilità. Dovremmo infatti smontare il telefono pezzo per pezzo, con conseguente perdita della garanzia.

Se il nostro iPhone 4S si è bloccato e sembra non rispondere più ai comandi tramite lo schermo multi-touch, possiamo prima di tutto provare a premere il tasto Home, in modo da vedere se è possibile mettere in background l’applicazione che ha provocato il crash del sistema operativo iOS. In caso di esito positivo, premiamo due volte il tasto Home per attivare la modalità multitasking e chiudere l’applicazione che si è bloccata facendo tap sull’icona a forma di X. Un riavvio dopo tale operazione è vivamente consigliato.

Tutto ciò non è bastato? Il crash è più grave del previsto? Proviamo allora a tenere premuto il tasto Power per cercare di riavviare il telefono. E se ciò non dovesse funzionare, allora teniamo premuti i tasti Power e Home per eseguire un riavvio manuale dell’iPhone. Come nei PC, a volte un riavvio è in grado di risolvere la maggior parte dei problemi.

L’iPhone continua a non dare segni di vita, si impalla ancora? Prima di contattare il supporto Apple per una riparazione, proviamo a collegare il caricabatterie al telefono. A volte un impulso elettrico può essere di grande aiuto. In alternativa, colleghiamo l’iPhone al PC tramite il cavo dati USB e cerchiamo di effettuare un ripristino completo attraverso il software iTunes.

Migliori offerte Adsl del momento