A cosa serve il Jailbreak su Apple TV

Definita un hobby dallo stesso Tim Cook, il nuovo CEO della casa di Cupertino, l’Apple TV di seconda e terza generazione è lo strumento ideale per portare l’esperienza del sistema operativo mobile iOS dell’iPhone o dell’iPad sulla TV di casa. Grazie infatti al collegamento senza fili Wifi con l’iPhone o l’iPad, l’Apple TV è in grado di mostrare sul televisore i nostri contenuti multimediali preferiti, siano essi foto o video.

Ma a cosa serve il Jailbreak su Apple TV? Come su iPhone, iPad e iPod touch, il Jailbreak dell’Apple TV permette di superare tutti i limiti imposti dai tecnici della Mela e installare delle applicazioni di terze parti in grado di sfruttare al 100% il dispositivo.

Con il Jailbreak per l’Apple TV abbiamo essenzialmente la possibilità di installare software alternativi (solitamente più completi e ricchi di funzioni aggiuntive), utilizzare file Torrent, installare un browser web per navigare via Wifi sui siti Internet preferiti mentre siamo seduti sul divano, sfruttare i servizi di streaming online, visualizzare e riprodurre i file multimediali condivisi in rete con ogni PC, riprodurre file video in diversi formati (Divx, DVD, Mkv, wma, avi e tanti altri ancora), ascoltare le radio online, giocare con applicazioni di emulazione ed infine installare l’ottimo programma XBMC Xbox Media Center.

Disponibile in Italia al prezzo di 109 euro IVA compresa, l’Apple TV di terza generazione permette di noleggiare film in HD ad alta qualità fullHD 1080p dall’iTunes Store, riprodurre sulla TV di casa i contenuti dei nostri iPhone e iPad tramite la funzione AirPlay e guardare i video di Youtube e Vimeo. Tramite l’app Remote, il dispositivo iOs diventa un vero e proprio telecomando, con possibilità di controllare la riproduzione dei brani musicali.

Migliori offerte Adsl del momento