il cellulare in modalità aereo emette radiazioni

Ultimamente si sente parlare con più frequenza della possibilità che il cellulare possa avere una qualche correlazione con i tumori, nello specifico con il cancro al cervello, ma non solo. Le domande che ci poniamo sono tante: il telefono emette radiazioni? È pericoloso per la salute? Anche il cellulare in modalità aereo o offline emette radiazioni?

Uno studio portato avanti dal National Institute on Drug Abuse fa finalmente un po’ di chiarezza: il cervello umano è in effetti sensibile alle onde elettromagnetiche dei telefonini. In pratica lo studio dimostra che l’utilizzo del telefonino aumenta l’attività cerebrale, soprattutto in prossimità dell’antenna.

Lo studio é stato pubblicato sul Journal of the American Medical Association e fa finalmente chiarezza almeno sotto questo aspetto, adesso però si cerca una risposta più precisa in merito a quali potrebbero essere le conseguenze per la salute, se a questa sensibilità possa conseguire anche pericolosità e a che livelli. Alcuni studi hanno rilevato una relazione tra l’utilizzo di questi device e le neoplasie al cervello, studi condotti su campioni statistici che ne hanno dimostrato l’incidenza, anche se al momento non é stato possibile dimostrare che i tumori fossero causati proprio dalle radiazioni.

Mutazioni nel DNA, iperattività, cambiamenti chimici: questi sono gli effetti che potrebbe provocare un uso a lungo termine del cellulare. Da usare ancora il condizionale, poichè manca ancora la prova decisiva che dimostri la responsabilità dei cellulari, se dovesse davvero esserci. Per evitare di spegnere il cellulare, si potrebbe tenere il cellulare in modalità offline o aereo? Anche qui non ci sono ancora certezze, per cui l’unica ragionevole indicazione, é di fare uso del telefonino con buon senso, utilizzando anche auricolari o altoparlanti. E quando non ci serve, e la notte, tenerlo spento.

LEGGI ANCHE Valore SAR cellulari, cos’è e link per verificarlo!

Migliori offerte Adsl del momento