Meizu MX uno smartphone Android quad core

Meizu MX è il nuovo smartphone Android con processore quad core appena presentato ufficialmente dai dirigenti della compagnia cinese. Il telefono, come si intuisce dal nome commerciale, è la diretta evoluzione del precedente modello con CPU dual core.

Molte caratteristiche tecniche infatti sono rimaste invariate, e anche il design non ha subito cambiamenti di alcun genere. Ciò che è variato è il cuore del telefono, ora un potente processore quad core, ovvero con 4 core in grado di elaborare dati in maniera parallela, con netti vantaggi in termini di prestazioni con applicazioni 2D e 3D.

Dal momento che il terminale ha ereditato il nome del suo predecessore, l’azienda cinese ha deciso di differenziarlo con il nome di “Meizu MX quad-core“. Disponibile a partire dal mese di giugno in Cina nelle versioni con 32 GB di memoria interna (2.999 yuan, l’equivalente di circa 365 euro al cambio attuale) e 64 GB (3.999 yuan, circa 486 euro), il telefono è equipaggiato nativamente con il sistema operativo Android 4.0 Ice Cream Sandwich e un’interfaccia grafica personalizzata chiamata Flyme OS.

Il chipset che gestisce tutte le operazioni è il nuovo Samsung Exynos con processore ARM Cortex A9 quad core e processo produttivo a 32 nanometri, il quale garantisce un minor consumo di corrente. L’autonomia è aumentata anche grazie alla batteria da 1700 mAh, però al momento mancano indicazioni precise sulla durata stimata in stand-by e in conversazione.

Il display multi-touch capacitivo del nuovo Meizu MX quad-core ha una diagonale di 4 pollici e una risoluzione di 640 x 960 pixel, la RAM ammonta a 1 GB e purtroppo è assente lo slot per espandere la memoria di sistema tramite le schede microSD. Due sono le fotocamere: una frontale VGA per le videochat e una posteriore da 8 Megapixel con flash LED, autofocus e supporto alla registrazione di video in fullHD 1080p.

Migliori offerte Adsl del momento