LG Optimus 3D Max test benchmark

LG Optimus 3D Max è la nuova proposta dell’azienda sud coreana per quanto riguarda la visualizzazione di contenuti multimediali 3D sullo schermo di uno smartphone. Rispetto al modello uscito nel 2011, la differenza principale a livello hardware consiste nella presenza di un processore dual core con frequenza operativa di 1.2 Ghz, ovvero 200 Mhz in più.

I colleghi del sito greco PostPC hanno realizzato dei test prestazionali molto interessanti sul nuovo smartphone, mettendolo direttamente a confronto con il modello precedente LG Optimus 3D. Dopo il salto, tutti i risultati dei benchmark.

I programmi utilizzati per analizzare le prestazioni dell’LG Optimus 3D Max sono stati Quadrant, Nenamark2 e AnTuTu Benchmark v2.7.3. Il primo ha restituito un risultato di 2314 punti, superiore di circa 277 punti rispetto al modello precedente. Lo stesso però non si può dire con il test Nenamark2, il quale ha dato un leggero vantaggio al primo Optimus 3D. E’ probabile comunque che questa differenza prestazionale venga risolta in futuro attraverso un aggiornamento del firmware.

Ricordiamo che il telefono, delle dimensioni di 126.8 x 67.4 x 9.6 millimetri per un peso complessivo di circa 150 grammi, si presenta con un ampio schermo multi-touch da 4.3 pollici con risoluzione di 480 x 800 pixel, trattamento Gorilla Glass 2, profondità di 16 milioni di colori e supporto alla tecnologia parallax-barrier, grazie alla quale possiamo vedere contenuti multimediali e giochi in 3D senza dover indossare gli occhialini.

Equipaggiato con il sistema operativo Android 2.3 Gingerbread con interfaccia utente personalizzata , LG Optimus 3D Max ha un processore TI OMAP 4430 dual core da 1.2 Ghz, 1 GB di RAM, 8 GB di memoria ROM (espandibile a piacimento tramite lo slot microSD), una webcam frontale VGA per le videochat e una doppia fotocamera posteriore da 5 Megapixel con autofocus e flash LED per scatti e video in 3D.

Migliori offerte Adsl del momento