Android 4.0 Cosa cambia

Il celeberrimo Colosso di Mountain View ha presentato Android 4.0 Ice Cream Sandwich, brevemente chiamato ICS per gli amici, con l’obiettivo di portare a un passo avanti l’evoluzione dell’esperienza Android. Il passaggio a ICS é stato annunciato per tutti i cellulari e tablet che possiedono la versione 2.3 Gingerbread dell’OS.

Con Android 4.0 cosa cambia? La novità più chiacchierata è sicuramente la fusione del codice della versione 2.x e 3, la quale metterà fine alle due versioni dell’OS (una per smartphone e l’altra per tablet) dando vita ad un solo Android e riducendo di fatto la frammentazione del sistema: gli sviluppatori potranno così scrivere app per un sistema unico e non più separatamente per tablet e smartphone. Ma le novità non finiscono qui.

Interfaccia e comparto grafico, nuovi pulsanti virtuali

In Android 4.0 Google ha deciso di curare molto il comparto grafico: l’interfaccia utente viene rinnovata con animazioni fluide per schermi ottimizzati in HD. Con la nuova versione i pulsanti fisici perdono la loro centralità, abilmente sostituiti da pulsanti virtuali visibili in tutte le applicazioni. Non ci piace? Siamo all'”antica”? Possiamo tranquillamente scegliere di nasconderla e continuare ad usare quelli fisici presenti sul nostro telefono. Con il pulsante “applicazioni recenti” potremo passare velocemente da un applicazione ad un’altra, per un multitasking davvero incredibile che ci metterà a disposizione un pratico elenco delle app  in esecuzione nel sistema. Le applicazioni del drawer potranno essere disinstallate e disattivate facilmente premendo sulla relativa icona.

Personalizzazione e applicazioni

Android 4.0 non é solo per i “grandi”, ma anche per i “piccoli”: é stato pensato sia per gli schermi di generose dimensioni sia per quelli più minuti, nella cui schermata iniziale troveremo  un “vassoio” dei preferiti, che potremo personalizzare a nostro piacimento. Tutte le le schermate Home sono state pensate per la personalizzazione con app e widget. Android 4.0 consentirà inoltre di bloccare certe app, per evitare che si avviino da sole.

Una più dinamica gestione delle nostre comunicazioni: alle telefonate in arrivo potremo rispondere direttamente con un SMS,  senza rispondere alla telefonata o sbloccare il dispositivo. La gestione delle notifiche, delle applicazioni e delle schede browser molto più intuitiva; il correttore ortografico così come i dizionari sono stati rivisti e ampliati e grazie ad un evoluto software di input vocale, potremo tranquillamente dettare i testi, anche in diverse lingue.

E i social network?

Con Android 4.0 sarà più facile parlare e condividere: profili e contatti sono collegati tra loro e con i profili dei social, con l’app “Persone” potremo avere info sul profilo di ognuno dei nostri amici, compresa la foto. E anche la nostra fotocamera si veste di nuovo, arricchendosi di un software che accoglie nuove funzioni utili per la modifica e la condivisione più veloce e facile: modalità panoramica, galleria più facile da gestire, ordinazione degli album secondo diversi criteri (persone, tag, luogo…) messa a fuoco continua, diminuzione della velocità shot-to-shot, zoom stabilizzato anche durante il videorecording e possibilità di fare screenshot premendo “power + tasto volume giù”.

Internet e connettività

Tante le nuove feature  anche sul fronte connettività: browser ottimizzato, possibilità di sincronizzare all’istante i segnalibri di Google Chrome dal nostro pc, possibilità di consultazione delle pagine web in modalità off line e infine, ma non meno importante, l’Android Beam, una funzione che sfrutta il chip NFC per la condivisione di dati ad alta velocità tra due device (ovviamente é necessario che entrami i dispositivi siano dotati di NFC). Se infatti avviciniamo due device NFC potremo condividere dati, file, applicazioni, pagine web e tanto altro.

Ed infine…. il Face Unlock, ovvero la possibilità di sbloccare il telefono con il nostro volto.

Migliori offerte Adsl del momento