Nokia 808 PureView con fotocamera 41 Megapixel

Nokia 808 PureView è il nuovo smartphone presentato dal colosso finlandese nel corso della fiera Mobile World Congress 2012 di Barcellona. A sorpresa, questo telefono non è basato sul sistema operativo Windows Phone 7.5 Mango, bensì su Symbian Belle, il cui supporto software è stato confermato fino al 2016.

La caratteristica principale e che ha sin da subito suscitato largo interesse, è la sua fotocamera posteriore con flash allo Xenon e sensore Carl Zeiss da ben 41 Megapixel: si tratta di un valore davvero elevato, reso possibile grazie all’utilizzo di una nuova tecnologia proprietaria chiamata PureView.

Per una volta tanto, l’attenzione della compagnia non è stata focalizzata sul design o sulla piattaforma hardware, quanto piuttosto sul comparto fotografico. Grazie infatti al sensore da 41 MP e agli algoritmi avanzati d’elaborazione dell’immagine, questo Nokia 808 PureView può essere considerato come una vera e propria rivoluzione nel settore dei camera-phone.

La base di tutta la tecnologia è un sensore fotografico in formato 1/1.2″, ben più grande dei sensori da 1/4″ che solitamente troviamo nei cellulari e nelle fotocamere compatte. Sul sensore sono stati distribuiti 41 milioni di fotorecettori, i quali possono essere sfruttati in diversi modi: in modalità standard, abbiamo la possibilità di scattare fotografie a 38 e 34 megapixel (dipende dalle proporzioni scelte dell’immagine, 4:3 o 16:9), oppure tramite la modalità avanzata possiamo scattare foto a 5 o 8 Megapixel, in modo da ottenere una maggiore qualità dell’immagine grazie all’elevata concentrazione di pixel. Ma i vantaggi non si fermano qui: il nuovo sensore da 41 Megapixel promette delle prestazioni migliori in condizioni di scarsa illuminazione e uno zoom digitale fino a 4x senza alcuna perdita di dettaglio.

Delle dimensioni di 123.9 x 60.2 x 13.9 mm per un peso di 169 grammi, Nokia 808 PureView ha un potente processore dual core da 1.3 Ghz che permette la registrazione di video in fullHD 1080p, uno schermo touch AMOLED da 4 pollici con risoluzione di 640 x 360 pixel e trattamento Gorilla Glass, una webcam VGA frontale per le videochiamate, una memoria interna da 16 GB (con espansione via microSD) e i classici moduli di connettività 3G HSPA, Bluetooth 3.0, Wifi b/g/n e GPS.

La presenza di Symbian Belle è stata giustificata dallo stesso CEO di Nokia per il fatto che questo cellulare è in sviluppo da molto tempo, ben prima della scelta di dotare gli smartphone di fascia alta con Windows Phone 7. Dal momento che Symbian non è troppo esoso di risorse, la batteria da 1400 mAh è in grado di garantire un’autonomia di 540 ore in stand-by e fino a 11 ore in conversazione su rete 2G. L’uscita in Italia del Nokia 808 PureView è stata fissata per il mese di maggio, ad un prezzo di 450 euro, tasse e sovvenzioni escluse.

Migliori offerte Adsl del momento