Panasonic Eluga prezzo e recensione caratteristiche

Panasonic Eluga: con questo nome la società giapponese decide di sancire il proprio ritorno nel mercato della telefonia mobile, dove “e” sta per elegante, “u” per user frendly e “ga” per gateway. Sono passati anni da quando l’ultimo telefonino della compagnia compariva sugli scaffali: cellulari semplici, non certo minicomputer come quelli attuali, ma che avevano il loro seguito.

A un certo punto però Panasonic non é riuscita a stare al passo coi tempi nel settore mobile e ha preferito ritrarsi. Ma il 2012 é l’anno della rivalsa e l’azienda ha deciso di portare, anche in Italia ed Europa, una serie di modelli con quali intende raggiungere un obiettivo di vendite di 1,5 milioni di telefoni entro il 31 marzo 2013.

Obiettivo davvero ambizioso, ma Panasonic ha fatto i suoi conti: dopo un’assenza dal settore mobile durata diversi anni, la compagnia lancia Panasonic Eluga, un terminale contraddistinto da una scocca particolarmente sottile (7,8 millimetri) per soli 103 grammi di peso. L’uscita in Italia é prevista per il mese di aprile a un prezzo di 429 euro, un costo sicuramente non accessibilissimo e che Panasonic dovrà giustificare con caratteristiche di primo livello. Vediamo insieme se la scheda tecnica corrisponde alle aspettative:

Di particolare questo telefono squadrato ha la caratteristica di essere resistente alla polvere e all’acqua (fino a un metro di profondità) grazie alle certificazioni IPX5 e IPX7. Il display é un touchscreen in formato qHD da 4,3 pollici, il design ultra-slim a forma di ‘D’ permette al device di scivolare facilmente in tasca; la tecnologia NFC (Near-Field Communication) é studiata per consentire interazioni ‘no touch’ con altri apparecchi compatibili e permetterà, quando in Italia saranno disponibili, anche i pagamenti senza contatto.

Il device é pensato per dialogare sin da subito con plasma di Panasonic e domani con le tecnologie sostenibili a cui sta lavorando il gruppo giapponese: grazie alla tecnologia “Swipe and Share” con un semplice movimento del dito sul display potremo instantaneamente pubblicare sulla nostra tv foto e video che abbiamo sul cellulare, navigare direttamente su internet, quindi trasferire servizi cloud o filmati in streaming. Panasonic Eluga funge anche da telecomando per altri dispositivi che abbiamo in casa (lettori e recorder DIGA Blu-ray ad esempio, oppure i sistemi home cinema, o ancora TV Viera, infine fotocamere digitali).

L’anima del dispositivo é legata ad Android OS 2.3.5 che la compagnia assicura di aggiornare entro pochi mesi dall’uscita ad Android 4.0 ICS (nel mese di Luglio). Il processore é un Dual Core TI OMAP da 1GHz supportato da 1 GB di RAM. Sul fronte della memoria ciò che potrebbe lasciare perplessi è la scelta di dotare il device di “soli” 8 GB di memoria interna senza possibilità di ulteriore espansione con micro SD e la mancanza di una camera frontale per le videochiamate su voIP. I manager però difendono la loro scelta sostenendo che lo smartphone nasce per scambiare video e foto con camera e che la camera frontale non è così necessaria, ma se il mercato lo richiedesse potrebbe comunque arrivare nel prossimo modello.

Il resto della scheda tecnica contempla la presenza di accelerometro, lettore mp3 (niente radio FM) fotocamera posteriore da 8 MP con autofocus ma purtroppo senza Flash, connettività HSPA+ 21,1 Mbps, wifi, Bluetooth 2.1 + EDR e GPS con bussola digitale. La batteria garantisce un’autonomia di 300 ore in standby o 540 minuti in conversazione; inoltre lo smartphone dispone della ‘modalità eco’, una tecnologia Panasonic di risparmio energetico che spegne automaticamente le funzioni non indispensabili quando il cellulare é quasi scarico.

Migliori offerte Adsl del momento