Blackberry London basato su BBX

Blackberry London potrebbe essere il primo smartphone di RIM basato sulla nuova piattaforma operativa BBX che integrerà BlackBerry OS a QNX (il condizionale é d’obbligo, al momento si tratta solo di indiscrezioni non confermate). BBX avrà l’arduo compito di avvicinare sempre di più il mondo degli smartphone a quello dei tablet, attraverso la fusione delle migliori caratteristiche di BlackBerry e QNX (sistema operativo real-time), potrà quindi essere utilizzato per cellulari e per tablet, per applicativi sia 3D che 2D.

La nuova generazione di smartphone godrà della stessa risoluzione (1024 x 600 pixel) e schermo in formato 16:9 presente sul PlayBook, questo significa che le applicazioni ora disponibili per il Playbook saranno pienamente compatibili anche con i dispositivi BBX. Inoltre la piattaforma BBX comprenderà BBX-OS, supporterà i servizi cloud di BlackBerry ed anche gli ambienti di sviluppo sia per HTML5 che per sviluppatori nativi.

Oltre alla piattaforma anello di congiunzione tra tablet e smartphone, le caratteristiche emerse nelle ultime ore per questo  “full touchscreen” prevedono un processore TI OMAP dual core da 1.5GHz accompagnato da 1GB di memoria RAM e 16GB di memoria utente, una fotocamera posteriore da 8 MP e anteriore da 2 MP.

Degno di nota é il cambiamento estetico a cui é stato sottoposto il nuovo dispositivo Blackberry London: sembra che RIM abbia deciso di discostarsi molto dagli attuali device, proprio come aveva annunciato pochi giorni fa Alec Saunders, Vice President of Developer Relations and Ecosystem Development:

I nuovi terminali BlackBerry di RIM con sistema operativo BBX non avranno nulla a che fare con il design dei device sul mercato. Il sistema operativo BBX avrà una risoluzione dello schermo nettamente superiore a quella attuale,  vanterà una screen ratio di 16:9 e saranno necessarie nuove tecnologie display per usufruirne a pieno.

Questa linea squadrata però, non é così nuova e ci rimanda parecchio al BlackBerry P’9981 Porsche Design: dobbiamo giungere alla conclusione che, per sbaragliare la concorrenza RIM dovrà necessariamente sorprenderci sotto altri profili.

Migliori offerte Adsl del momento