Sviluppare applicazioni per Android: tutto quello che occorre

Android non è solo un sistema operativo, è un mondo. Un mondo di applicazioni in cui gli utenti si dividono in 3 categorie: semplici installatori, smanettoni e veri e propri programmatori. In tutti questi mesi ci siamo evoluti piano piano: abbiamo acquistato il nostro primo cellulare Android, abbiamo iniziato a pasticciarci sopra installando magari una bella ROM Custom di Cyanogenmod e ora siamo sicuri del prossimo: sviluppare applicazioni per Android!

Ma che cosa occorre per diventare veri programmatori? Passione, dedizione, costanza, senso del geek e soprattutto una guida introduttiva che fornisca tutti gli strumenti e le risorse necessarie. Tutto questo è possibile trovarlo qui.

Per iniziare a sviluppare applicazioni su Android possiamo utilizzare l’ottimo strumento di sviluppo Eclipse, un IDE (Integrated Development Environment, ovvero Ambiente Integrato di Sviluppo) supportato ufficialmente da Google e che permette di realizzare programmi basandosi su differenti linguaggi di programmazione.

Eclipse è scritto interamente in Java, quindi dobbiamo assicurarci di aver installata l’ultima versione di Java (DOWNLOAD) prima di utilizzarlo. Trattandosi di un tool di sviluppo, il programma è molto pesante e richiede un gran numero di risorse per poter funzionare senza problemi. La sua flessibilità è estremamente elevata, tanto che il programmatore non deve preoccuparsi di convertire il suo codice in uno compatibile. Cosa non da poco, Eclipse è open-source, pertanto il supporto non arriva soltanto dai tecnici di Google ma anche dalla community di utenti che collaborano al progetto.

Per scaricare Eclipse è sufficiente puntare il proprio browser web sul sito ufficiale e scaricare la versione “Eclipse IDE for Java Developers”, disponibile sia per sistemi Windiows a 32 bit che 64 bit. Una volta terminato il download, scarichiamo anche l’SDK di Android da questo indirizzo.

Estraiamo l’archivio compresso in una cartella del nostro PC, avviamo Eclipse, facciamo clic su Help e scegliamo la voce “Install new software“. A questo punto inseriamo nella casella di testo l’indirizzo “https://dl-ssl.google.com/android/eclipse” e clicchiamo sul pulsante ADD. Ci siamo quasi: nella nuova schermata che comparirà selezioniamo Developers Tools e facciamo clic su Install per confermare l’installazione. Andiamo quindi su Window-Preferences, Android e quindi scegliamo la cartella dove abbiamo precedentemente estratto l’SDK di Android.

Ora Eclipse è pronto per funzionare con l’SDK di Android, e qui di seguito vi elenchiamo qualche guida e libri per approfondire l’argomento su come sviluppare applicazioni per Android:

Migliori offerte Adsl del momento