Motorola Razr, prezzo e recensione Italia

Motorola Razr é il nuovo dispositivo della casa alata, la cui uscita in Italia é attesa per il mese di novembre 2011 ad un prezzo di 599 euro. Un altro interessante dettaglio trapelato in queste ore inoltre, consiste nella possibilità di aggiornare il terminale alla versione Android 4.0 Sandwich  sin dai primi mesi del prossimo anno.

Ed é proprio Android a far rivivere uno degli strepitosi successi del passato della casa alata: come dimenticare il Motorola v3, a seguire il v3i e poi il Razr? Con la loro inconfondibile chiusura a conchiglia, questi terminali si presentavano con un design sottile, elegante e futuristico, caratteristiche che hanno fatto di questi terminali dei must have degli anni appena trascorsi.

I tempi poi sono passati e l’avvento delle tastiere qwerty e dei touchscreen dopo, hanno preso il sopravvento su quello che era uno dei dispositivi top della casa alata. Il 2011 potrebbe però essere l’anno della riscossa: come un’araba fenice, Motorola Razr riemerge dalle proprie ceneri con un design rinnovato e caratteristiche tecniche di tutto rispetto, pronto a riappropriarsi della sua rispettabile fetta di mercato, abbinando al successo passato, contenuti tecnologici ai vertici della gamma attuale.

È la famiglia Droid a fare posto al nuovo nato: Motorola Droid Razr é il nome completo del dispositivo, la cui scheda tecnica, a pochi giorni del lancio, non é più un mistero. Lo smartphone, Android 2.3 (come già detto presto aggiornabile alla versione 4.0) animato da un processore dual core a 1,2 GHz, assistito da 1 GB di Ram e 16 GB di storage. Come molti ricordano il capostipite era un telefono a conchiglia, mentre il nuovo smartphone ha una scocca ultrasottile in kevlar e un touchscreen da 4,3 pollici (per 7,1 mm di spessore) con trattamento Gorilla Glass per garantire protezione da graffi e urti e ogni parte del terminale, compresa la circuiteria, è protetta da un rivestimento idrorepellente.

Interfaccia personalizzata da Motorola per rendere  unico il nostro  Razr, il quale dispone anche di una ricca scelta di accessori, tra cui il Lapdock 500 Pro con tastiera e display da 14 pollici incorporati, accessorio che potrebbe risultare utile per lavorare e navigare in mobilità grazie alla connettività Umts/Hspa oppure al Wi-Fi integrato. MotoCast, é un’applicazione presente per riprodurre in streaming o scaricare sullo smartphone i contenuti di casa e ufficio per averli sempre a portata di click.

Sempre relativamente al comparto multimediale, da segnalare la presenza  sul retro di una fotocamera da 8 MP con stabilizzatore di immagine e in grado di  registrare video in Full HD (1080p). Che ne dite, una scheda tecnica di questo tipo scaturita da un’accattivante  riesumazione del Razr sarà in grado di far tornare Motorola ai vecchi albori?

 

Migliori offerte Adsl del momento