Riportare iphone allo stato di fabbrica originale

Dobbiamo ammetterlo: siamo noi la causa dei mali del nostro iPhone. Lo abbiamo riempito di applicazioni a non finire, lo abbiamo torturato con giochi pesanti, teniamo aggiornati continuamente Facebook e Twitter, lo portiamo sempre allo stremo della batteria e ora si ritorce contro di noi. Come? Con continui rallentamenti, problemi e messaggi d’errore.

In situazioni come queste non c’è bisogno di stare a pensare se portare l’iPhone a riparare o meno. L’unica cosa da fare è riportare l’iPhone allo stato di fabbrica originale. Si, esattamente come ci è stato consegnato all’acquisto: bello, lindo e pulito da qualsiasi problema.

Per fare ciò, esistono diversi modi, ma la soluzione migliore consiste nell’utilizzo di iTunes, vale a dire il software ufficiale di gestione di iPhone (e anche di iPad e iPod Touch). Grazie a iTunes e un semplice cavo USB, possiamo ripristinare il terminale in maniera davvero veloce, senza perdere tempo a installare utility di terze parti che potrebbero creare soltanto problemi aggiuntivi.

Apple iTunes è disponibile sia per Windows che per Mac: prima di tutto, ci dobbiamo assicurare di avere il cavo dati USB dell’iPhone, altrimenti non sarà possibile procedere con l’operazione di ripristino. Dopo aver controllato di avere installata nel PC l’ultima versione di iTunes, scarichiamo da questo collegamento il file IPSW relativo al sistema operativo che desideriamo installare nell’iPhone ripristinato. Consigliamo di installare l’ultima versione disponibile per evitare bug di sistema e problemi a livello di compatibilità.

Attiviamo quindi la modalità Recovery dell’iPhone: accendiamo il telefono, colleghiamo il cavo USB, teniamo premuto il tasto Home e contemporaneamente colleghiamo il cavo dati ad una porta USB del PC. Se tutto è andato per il meglio, dovrebbe comparire sul display dell’iPhone il simbolo di iTunes e del cavo USB.

Una volta aperto iTunes, teniamo premuto il tasto Shift della tastiera per aprire la schermata relativa al ripristino di sistema: selezioniamo il file IPSW precedentemente scaricato, confermiamo il tutto e attendiamo il termine dell’operazione. Prima di effettuare il ripristino, vi consigliamo di fare un backup completo in modo da evitare brutte sorprese. Ecco ora avete un iPhone riportato allo stato di fabbrica originale.

Migliori offerte Adsl del momento