Apple iCloud: caratteristiche e novità streaming

Apple iCloud è il nuovo servizio di streaming dei file e delle impostazioni del sistema operativo mobile iOS utilizzando la tecnologia del cloud computing. Il servizio è stato presentato in maniera ufficiale dai dirigenti della casa di Cupertino nel corso della conferenza stampa dell’evento WWDC 2011, e in questo articolo vediamo di analizzare tutte le caratteristiche e le novità in arrivo.

Apple iCloud verrà reso disponibile pubblicamente in autunno, in concomitanza con l’arrivo dell’aggiornamento del sistema operativo mobile iOS 5.0. Il CEO e co-fondatore dell’azienda, Steve Jobs, ha descritto così il servizio: “Alcuni credono che il Cloud sia semplicemente un hard disk in cielo. Noi crediamo che sia molto di più.”

Con il servizio iCloud, Apple intende offrire ai suoi utenti qualcosa di più del semplice cloud computing: ogni modifica effettuata nella libreria multimediale dell’utente, quindi non solo musica ma anche video e immagini, verrà automaticamente salvata in un server remoto e accessibile da ogni dispositivo iOS collegato al medesimo account di iTunes.

Il servizio iCloud sarà perfettamente integrato con le applicazioni di sistema, come per esempio iTunes, Mail, iBooks, App Store e tante altre. Ogni backup viene salvato nel server remoto di Cupertino, sempre disponibile per un Ripristino o sincronizzazione di un terminale iOS. Anche le impostazioni, i messaggi e i documenti verranno salvati in iCloud, quindi non bisogna più preoccuparsi di possibili perdite di dati. Con iCloud, tutti i dati importanti sono al sicuro sul server remoto, sempre accessibili a costo zero.

Esattamente: iCloud è completamente gratuito, e offre anche una casella email da 5 GB e uno spazio online per salvare fino a 1000 foto per 30 giorni.

Un abbonamento annuale di 24.99 dollari è invece previsto per iTunes Match, servizio di streaming musicale che non necessita di upload e permette di ascoltare in remoto tutte le canzoni acquistate tramite iTunes, ad un bitrate elevato di 256 kbps in formato AAC.

Migliori offerte Adsl del momento