Android Ice Cream Sandwich, caratteristiche dell’aggiornamento

Android Ice Cream Sandwich è stato finalmente presentato ufficialmente dai dirigenti della compagnia di Mountain View: l’annuncio ufficiale ha avuto luogo durante la conferenza d’apertura dell’evento Google I/O 2011. Molte le caratteristiche che verranno introdotte nella nuova versione, come ad esempio un’interfaccia utente completamente rinnovata e l’unificazione di Android Honeycomb e Gingerbread. Un sistema operativo per tutti i dispositivi mobili, niente più frammentazione del mercato.

La manifestazione annuale I/O è stata l’occasione per Google per presentare ufficialmente i propri piani per quanto riguarda il sistema operativo Android. Prima di tutto, qualche numero: ogni giorno vengono attivati più di 400 mila dispositivi, per un totale di più di 100 milioni di smartphone e tablet Android in tutto il mondo. Si tratta di numeri davvero impressionanti, destinati ad aumentare sempre di più col passare del tempo. Apple e Microsoft sono avvisate.

Il sistema operativo open source di Google è supportato da ben 36 produttori, 215 operatori di telefonia mobile e 450 mila sviluppatori. L’Android Market attualmente ha più di 200.000 applicazioni disponibili per il download, e ora come ora ne sono state scaricate e installate oltre 4 miliardi e mezzo.

Android Ice Cream Sandwich verrà reso disponibile nel corso del quarto trimestre, quindi a partire dal mese di ottobre, e segnerà l’unificazione del sistema operativo tra smartphone e tablet PC. Ciò significa che molte caratteristiche uniche di Honeycomb (versione esclusiva per i tablet PC) saranno incluse anche nell’aggiornamento Ice Cream Sandwich, compatibile con smartphone e tablet PC.

Grazie all’unificazione del sistema operativo, gli sviluppatori avranno la possibilità di creare applicazioni compatibili sia con smartphone che tablet PC. Molto interessante poi è la nuova API di riconoscimento facciale: grazie a quest’ultima, sarà possibile creare applicazioni in grado di riconoscere in maniera automatica il volto dell’utente. I tecnici di Google hanno mostrato un’app di videochiamata che effettua lo zoom automatico sul volto della persona che sta parlando.

Un’altra novità interessante riguarda l’iniziativa di Google e di numerosi partner (Verizon Wireless, HTC, Samsung, Sprint, Sony Ericsson, LG, T-Mobile, Vodafone, Motorola, AT&T) di garantire il supporto per almeno 18 mesi ai vecchi dispositivi. I partner che hanno aderito a tale iniziativa dovranno quindi aggiornare i propri terminali all’ultima versione di Android per un periodo di un anno e mezzo.

Migliori offerte Adsl del momento