Qualcomm Snapdragon MSM8660 da 1.5 Ghz, primo benchmark

Qualcomm Snapdragon MSM8660 è il nuovo processore dual core da 1.5 Ghz di frequenza operativa sviluppato dalla nota azienda statunitense e che per ultimo, dopo NVIDIA e Texas Instruments, è entrato nel settore delle CPU dual core per smartphone di ultima generazione. Il processore è stato esaminato dai colleghi del sito web Anandtech, i quali hanno effettuato diversi benchmark per scoprire le potenzialità di elaborazione dati sia in 2D che in 3D. I risultati sono sorprendenti e superiori a tutte le altre soluzioni presenti sul mercato.

In questi ultimi mesi sono stati svelati smartphone di nuova generazione con processori dual core in grado di eseguire calcoli complessi in breve tempo e avviare applicazioni 2D e 3D con dettagli elevati. Abbiamo già avuto modo di conoscere i potenti chipset NVIDIA Tegra 2 e Texas Instruments OMAP4430, e all’appello mancava soltanto Qualcomm.

Il nuovo processore Qualcomm Snapdragon MSM8660 con architettura dual core ha una frequenza massima di ben 1.5 Ghz, è realizzato con il processo produttivo a 45 nanometri e ha integrato il chip grafico Adreno 220 in grado di fissare nuovi standard nel rendering 2D e 3D, anche nelle scene più complesse.

L’aumento di prestazioni è davvero notevole rispetto alle soluzioni della concorrenza: il numero di fotogrammi al secondo infatti in alcuni test è addirittura 4 volte maggiore, soprattutto nei rendering OpenGL.

Il nuovo processore Qualcomm MSM8660 sarà integrato inizialmente nell’HTC EVO 3D e probabilmente anche nell’HTC Pyramid, anche se è probabile che la frequenza operativa verrà abbassata a 1.2 Ghz per aumentare l’autonomia del dispositivo.

Migliori offerte Adsl del momento