Samsung Nexus S guida overclock processore a 1.2 Ghz

Il Samsung Nexus S è arrivato da pochissimo sul mercato americano, e in questa guida vi spieghiamo come attivare l’overclock del processore fino ad una frequenza operativa di 1.2 Ghz, ovvero 200 Mhz in più rispetto alla frequenza normale. La CPU di base del Samsung Nexus S è un Hummingbird a core singolo con frequenza di 1 Ghz, e questa caratteristica tecnica ha in parte deluso coloro che si aspettavano dal secondo smartphone di Google un processore dual core di nuova generazione. Vediamo assieme come fare per attivare l’overclock del processore a 1.2 Ghz.

Vi ricordiamo che l’overclock è una procedura non supportata dal produttore, in quanto consiste nell’impostare una frequenza lavorativa maggiore della CPU, con conseguente aumento prestazionale ma anche di calore, con possibili problemi di surriscaldamento e danni a livello di hardware. Per questo motivo, la redazione di SettimoCell non si assume alcuna responsabilità a riguardo.

L’overclock del processore dello smartphone Samsung Nexus S permette di raggiungere una frequenza operativa di 1.2 Mhz, con aumenti prestazionali nella gestione del sistema operativo, del 2D e anche del 3D. Gli sviluppatori del sito Xda-developers hanno reso disponibile un kernel modificato, appositamente realizzato per il Samsung Nexus S e che permette di attivare l’overclock in maniera semplice e veloce. L’overclock funziona, però per il momento non è possibile abilitare il Bluetooth una volta installato il kernel modificato.

Per attivare l’overclock, scaricate il kernel Bionix NS1 modificato da questo indirizzo, riavviate il terminale in modalità Recovery, installate nella memoria flash il nuovo kernel e riavviate il Samsung Nexus S per rendere effettive le modifiche.

Migliori offerte Adsl del momento