Motorola Backflip come installare il custom firmware Android 2.1

Come si può installare il custom firmware Android 2.1 nel Motorola Backflip? Il Backflip è uno smartphone Android prodotto dall’azienda statunitense e caratterizzato da uno slide con tastiera QWERTY decisamente originale. Purtroppo l’aggiornamento ufficiale ad Android 2.1 è stato reso disponibile soltanto per i possessori di Motorola Backflip americani, e tramite questa guida vi spiegheremo passo passo come installare il custom firmware Android 2.1, ovvero un firmware non ufficiale ma compatibile con il terminale europeo.

Vi ricordiamo che per installare il custom firmware Android 2.1 nel Motorola Backflip è necessario avere attivi i permessi di Root. Se non l’avete ancora fatto, allora seguite molto attentamente la guida ( Motorola Backflip come attivare i permessi di Root ) che abbiamo pubblicato qualche giorno fa. Desideriamo inoltre ricordarvi che l’installazione di un firmware personalizzato è un’operazione delicata, che invalida la garanzia e non sempre è reversibile, pertanto la redazione di SettimoCell non si assume alcuna responsabilità su possibili danni a livello software e hardware del telefono.

La prima cosa da fare è creare un backup totale dei dati presenti nella memoria del telefono, in modo da ripristinarli una volta installato il custom firmware Android 2.1. Vi consigliamo di salvare tutti i dati nell’account di Google, evitando l’installazione di applicazioni per il backup che poi non saranno comunque compatibili con il nuovo firmware. Una volta fatto ciò, è necessario aggiornare tramite il software ufficiale Motorola il cellulare almeno alla versione 13.37, questo perchè il custom firmware si basa appunto su quella versione. Il mancato aggiornamento causerà il blocco del telefono dopo aver installato il firmware personalizzato, quindi procedete oltre soltanto se il vostro Motorola Backflip è stato aggiornato correttamente.

Ora è il momento di creare il backup del firmware attuale, in caso da poterlo ripristinare nel caso qualcosa dovesse andare storto. Scaricate il recovery da questo indirizzo, estraete l’archivio compresso in una cartella, rinominate il file in “recovery.img” e copiatelo nella scheda microSD. Avviate il terminale e digitate i seguenti comandi per installare il file di ripristino:

  • adb shell
  • su
  • flash_image recovery /sdcard/recovery.img

Successivamente digitate questi comandi nel terminale per confermare l’installazione del recovery file system:

  • adb shell
  • cd system
  • su
  • mount -o rw,remount /dev/block/mtdblock1 /system
  • rm recovery.img
  • mount -o ro,remount /dev/block/mtdblock1 /system
  • exit
  • exit

Avviate il Motorola Backflip in modalità recovery: per farlo spegnete il cellulare, attendete un minuto circa, tenete premuto il pulsante della fotocamera, accendete il telefono con il tasto Power e continuate a tener premuto il pulsante della fotocamera. Una volta che comparirà una schermata con la scritta “USB Fastboot”, premete il tasto per abbassare il volume e scegliete l’opzione “Backup/Restore”. Selezionate quindi “Nand backup”, attendete il termine dell’operazione, spegnete il cellulare e accendetelo in maniera normale.

Collegate il Motorola Backflip al PC tramite cavo USB in modalità “USB Drive”, aprite la cartella principale della scheda microSD e copiate tutti i file presenti in una nuova cartella presente nel vostro PC. Non importa dove copierete i file o come chiamerete la cartella, si tratta soltanto di un backup della scheda di memoria prima dell’aggiornamento ad Android 2.1.

Dopo aver copiato tutti i file nel proprio PC, scollegate il telefono dal cavo USB e spegnetelo. Avviatelo di nuovo in modalità Recovery, scegliete stavolta l’opzione “Wipe” e successivamente “Wipe data/factory reset”. Una volta terminata l’operazione, scegliete le opzioni “Wipe cache”, “Wipe Dalvik-cache”, “Wipe battery stats” e “Wipe Rotate Settings” per effettuare un reset totale del Motorola Backflip. Tornate al menù principale di recovery tramite il tasto della fotocamera, selezionate “Partition SD” e attendete il completamento della formattazione della scheda di memoria. Scegliete quindi l’opazione “USB-MS toggle”, collegate il telefono al PC tramite cavo USB, scaricate i file “signed-IT_radio.zip” e il custom firmware “j_r0dd’s 2.1 Preclair ROM” e copiateli nella scheda di memoria dello smartphone.

Ci siamo quasi. Scollegate il Motorola Backflip dal PC, tornate al menù principale della modalità recovery e scegliete l’opzione “Flash zip from SD”. Selezionate il file “SDCARD: signed-IT_radio”, attendete il completamento dell’operazione e riavviate il cellulare, sempre in modalità recovery. Scegliete di nuovo “Flash zip from SD”, ma stavolta selezionate “SDCARD: signed-j_r0dd.preclair.b”. Aspettate una decina di minuti per l’installazione del custom firmware, e alla fine vi ritroverete con Android 2.1 installato nel vostro Motorola Backflip.

Migliori offerte Adsl del momento