Apple iPhone 4 “glassgate”: vetro posteriore si rovina con la custodia

Apple iPhone 4 è uno smartphone tanto popolare quanto sfortunato nel design: dopo il caso dell’AntennaGate, termine coniato ironicamente da Steve Jobs per definire il polverone mediatico riguardo i cali di ricezione dell’iPhone 4 se impugnato in una determinata maniera, adesso è saltato fuori un nuovo problema, stavolta molto più serio.

Definito dai colleghi americani “glassgate”, il problema riguarda la cover posteriore dell’Apple iPhone 4, realizzata in vetro zaffiro e che teoricamente dovrebbe garantire una resistenza 100 volte superiore rispetto alla tradizionale plastica. Secondo indiscrezioni raccolte da GDGT internamente ed esternamente ad Apple, la cover posteriore in vetro dell’iPhone 4 sarebbe soggetta a facili graffi e incrinature di grave entità.

La cover posteriore dell’iPhone 4 si graffierebbe molto facilmente con i cosiddetti slider bumper, ovvero quelle custodie rigide dove l’iPhone 4 viene infilato e viene coperta la parte posteriore del telefono. Secondo le analisi degli esperti, i graffi e le incrinature del vetro zaffiro sono legate alla presenza di particelle e polvere che si depositano tra la scocca del telefono e la custodia. Con il movimento di inserimento dell’iPhone 4 nell’apposito slider bumper, si creano quindi venature e raschi che in breve tempo potrebbero trasformarsi in gravi spaccature del vetro.

La faccenda è molto grave: le custodie incriminate infatti sono quelle certificate “made for iPhone”, e secondo le ultime indiscrezioni Apple sarebbe già al lavoro per rimuovere dai propri Apple Store tutte le custodie di tipo “slider bumper” che potrebbero graffiare e rovinare il vetro posteriore dell’iPhone 4.

Speriamo che il prossimo modello di iPhone punti meno al design per non sacrificare elementi fondamentali come la ricezione e la resistenza.

Migliori offerte Adsl del momento