RIM: QNX invece di Blackberry OS

RIM (Research In Motion), l’azienda sviluppatrice degli smartphone Blackberry, in futuro potrebbe abbandonare il Blackberry OS in favore del sistema operativo creato da QNX e che vedrà luce sul Blackberry PlayBook, il tablet PC presentato ieri dalla casa canadese e che arriverà su tutti i mercati mondiali entro i primi mesi del prossimo anno.

Un rappresentante di RIM ha recentemente confermato che il nuovo sistema operativo sviluppato da QNX verrà utilizzato in futuro nei prossimi modelli di smartphone e tablet PC targati Blackberry. La decisione dell’azienda canadese di abbandonare lo storico Blackberry OS in favore dell’OS di QNX è legata al fatto che Research In Motion cerca sempre più stabilità, capacità multimediali e risparmio energetico nei propri prodotti.

QNX Software Systems è un’azienda acquisita da RIM lo scorso aprile per la somma di 200 milioni di dollari. QNX in passato ha collaborato alla realizzazione di software gestionali per importanti compagnie come BMW, Porsche, GE, Cisco, Caterpillar e ha anche collaborato alla realizzazione di un drone automatizzato con il Centro Nazionale di Ingegneria Robotica dell’Università di Carnegie Mellon.

Utilizzando il sistema operativo sviluppato da QNX, RIM potrebbe rendere compatibili per i futuri cellulari e tablet Blackberry tutti i programmi che in passato sono stati creati per il QNX OS. Il rappresentante di RIM ha comunque fatto sapere che la transizione dal Blackberry OS a QNX OS sarà lenta e costante, in modo da avere sul mercato nei prossimi anni un sistema operativo stabile e ricco di applicazioni.

Migliori offerte Adsl del momento