Kraken, intercettazioni telefoniche di tutti i cellulari

Si chiama Kraken, e non é il mostro marino leggendario settecentesco, da cui ha preso il nome, ma potrebbe essere altrettanto pericoloso. Una ricerca indipendente ha dato vita a un software capace, in pochi minuti, d’intercettare le conversazioni di tutti i cellulari GSM. Il gruppo, guidato da Karsten Nohl, ha creato un software, Kraken appunto, in grado di decodificare l’algoritmo A5/1, che protegge le nostre comunicazioni. Nel giro di pochi minuti, Kraken é in grado di decodificare l’algoritmo, relativamente vecchio ma ancora diffusissimo. La più recente versione A5/3 è infatti presente solo su una piccola percentuale di dispositivi in circolazione.

E nel giro di pochi mesi Kraken potrebbe diventare anche più veloce: il gruppo infatti medita di aggiungere il supporto per schede grafiche ATI, in modo sfruttare anche la GPU per i complessi calcoli necessari. Non é nulla di difficile, a detta degli sviluppatori, Usare Kraken é piuttosto facile, insieme al software il gruppo offre infatti anche la tabella di decodifica (denominata Berlin table) per ottimizzare e portare a termine le intercettazioni.

Come proteggerci da eventuali futuri intrusi? Innanzitutto l’intercettazione di conversazioni telefoniche da parte di privati cittadini è illegale in tutto il mondo, tuttavia, se dovesse essere così facile intercettare le conversazioni (il gruppo sottolinea che bastano un computer potente e un semplice cellulare GSM), le comunicazioni dei cittadini saranno a rischio, almeno fin quando le autorità non avranno trovato soluzione al fenomeno.

Un’ultima alternativa, é quella di disabilitare la rete GSM e attivare unicamente il 3G (dato che la decodifica é efficace solo per reti GSM), o ancora fare chiamate molto brevi in modo da non offrire possibilità all’intruso di decodificare il segnale.

Migliori offerte Adsl del momento