Motorola Droid X, eFuse blocca Android

Motorola Droid X monta un chip (eFuse) che azzera qualsiasi funzione del sistema operativo Android. Decisione, quella di installare il chip, contestata da Android: la casa produttrice del sistema operativo ha dimostrato che il chip eFuse impedisce di installare ROM alternative a quella di Motorola.

Pronta la risposta di Motorola con comunicato ufficiale: la scelta di utilizzare il chip é motivata dalla necessità di proteggere la sicurezza degli utenti e soprattutto i dati personali. L’installazione di ROM indipendenti infatti, secondo Motorola, potrebbe danneggiare il Motorola Droid X e riempire così i centri assistenza del prodotto.

Android replica ancora, sostenendo che se anche si danneggiasse il telefono, basterebbe reinstallare la ROM originale.

Chi la spunterà? Fatto sta che non sono pochi coloro che amano attivare funzioni speciali o semplicemente avere un OS privo dell’interfaccia madre. D’altra parte a nessuno piace che taluni vengano in possesso di nostri dati sensibili. Vedremo come si concluderà la diatriba tra i due colossi.

Migliori offerte Adsl del momento