Cellulare che funziona senza campo arriva in Australia

In Australia e’ stato realizzato il primo prototipo di un cellulare funzionante senza campo. Tale novita’ nel campo della telefonia mobile segna un punto di svolta nell’utilizzo di uno dei piu’ popolari strumenti del mondo moderno, e secondo gli investitori si tratta di un progetto che potra’ avere diversi utilizzi in futuro, primo fra tutti la possibilita’ di effettuare le chiamate di emergenza in situazioni di pericolo come terremoti e inondazioni, ovvero quando la rete telefonica e’ compromessa e non e’ possibile effettuare chiamate in maniera tradizionale servendosi dei normali ripetitori.

Il prototipo del cellulare in questione e’ basato su un nuovo software in grado di emulare in maniera perfetta la funzione delle torri di telefonia mobile. Tramite questo sistema, viene garantita la comunicazione anche in tutte quelle zone prive di ricezione del segnale, in quanto il cellulare funziona da ponte tra un collegamento telefonico e l’altro.

Il progetto e’ il risultato di lunghi studi di scienziati dell’Univerista’ Flinders di Adelaide, Australia, e si basa sul protocollo di trasmissione Wi-Fi per inviare e ricevere i dati voce. La rete Wi-Fi e’ completamente indipendente da ogni altra rete esterna, e quindi e’ possibile utilizzarla in ogni condizione. Gli scienziati si sono recati nelle zone desertiche dell’Australia centrali, luoghi dove i cellulari non hanno segnale ne’ dai tralicci ne’ dai satelliti, e hanno provato a comunicare con il nuovo cellulare. L’esperimento e’ riuscito senza problemi ed e’ stato possibile comunicare a centinaia di metri di distanza. Purtroppo la trasmissione Wi-Fi ha dei limiti per quanto riguarda la distanza di trasmissione, ma gli scienziati hanno fatto sapere di essere al lavoro su qualche soluzione per aumentare in maniera esponenziale la distanza di comunicazione.



Migliori offerte Adsl del momento