Internet da cellulare all’estero: nuovi prezzi più bassi

internet

Internet da cellulare o da computer utilizzando le reti mobili all’estero, ci costerà meno e saremo sicuri di non ricevere bollette astronomiche: a partire dal 1° luglio 2010, il limite di spesa per il roaming di dati é fissato a 50 euro (IVA esclusa), a meno che non abbiamo scelto un limite diverso (superiore o inferiore). Il nostro gestore dovrà obbligatoriamente comunicarci il raggiungimento dell’80% dell’importo limite previsto e a bloccare la connessione Internet non appena si raggiungono i 50 euro (mediante SMS, email o finestra pop-up sullo schermo del pc).

Ai sensi del nuovo regolamento i gestori telefonici sono tenuti a comunicare ai loro utenti le tariffe di roaming non appena quest’ultimi mettono piede in un altro paese dell’Unione Europea. Inoltre, i prezzi massimi all’ingrosso per il roaming di dati diminuiranno, sempre a decorrere dal 1° luglio, passando da 1 euro a 80 cent per megabyte (MB) in entrata o uscita. Dal 2011 tali prezzi dovranno ancora diminuire per attestarsi a 50 cent per MB.

Ma non solo prezzi e costi ribassati per internet da cellulare: sempre dal 1° luglio inviare un SMS dall’estero verso un altro paese dell’Unione Europea costerà al massimo 11 centesimi di euro (l’attuale media UE tocca i 30 centesimi). Telefonare in roaming in un paese estero dell’Unione Europea non dovrà superare i 43 cent/min e ricevere una chiamata non più di 19 cent/min.

Le chiamate in roaming dovranno beneficiare di una tariffazione al secondo dopo i primi 30 secondi (finora sono stati al minuto), le telefonate ricevute saranno addebitate al secondo a partire dal primo secondo. E durante il 2010 ci saranno ancora dei ribassi: il costo scenderà da 43 cent/min a 39 cent/min (IVA esclusa) per telefonare, e da 19 cent/min a 15 cent/min (IVA esclusa) per ricevere chiamate.

Migliori offerte Adsl del momento