Sesso su iphone: scatta la protesta

applicazione iphoneApple ha deciso di bandire dall’App store le applicazioni allusive al sesso. Jon Atherton, sviluppatore a capo del progetto Wobble, sottolinea che Apple avrebbe escluso almeno 5000 applicazioni per motivi riconducibili ad immagini di sesso (anche non esplicito) ed erotismo. Il web si è diviso in due: chi si schiera contro la Mela giudicando eccessivamente moralista la decisione e chi invece tira un respiro di sollievo di fronte alla nota di buon senso della casa produttrice.

Gli iphone sono utilizzati anche da bambini e adolescenti: gli antimoralisti sostengono che l’immagine di una donna in costume non sia nulla di osceno, qualcun’altro afferma che la suddetta donna in costume, che ammicca e si erige in posture provocanti rappresenti un vero e proprio invito a nozze, preferibilmente da bandire.

Anche se in alcuni casi non c’è nulla di esplicito, le applicazioni rasentano il cosidetto soft porn, una sorta di erotismo non esplicito le cui finalità probabilmente non divergono così tanto dal porno più spudorato. E i cui contenuti non dovrebbero essere accessibili soprattutto a bambini e ragazzini. Apple ha così deciso di lasciare maggior spazio ad altri tipi di applicazioni che possano essere di maggior pregio… e intanto gli antimoralisti continuano a battersi fervidamente per questa grandissima perdita…

Migliori offerte Adsl del momento